Thursday, 10 December 2015
« Bachi del catalogo prodotti | Main | L'utente corrente nei report CRM »

...questo campo della tabella metadata schema.attribute per individuare gli attributi nascosti del CRM.

Ogni attributo in questa tabella ha questa colonna che dice l'ordine dell'attributo all'interno dell'entità di appartenenza. Fin qui tutto bene, ma sembra essere un tecnicismo utile solo al codice interno della piattaforma, non alle persone.

Invece no! Infatti in molte tabelle del CRM viene richiamato questo attributo per implementare una specie di puntatore ad attributo accompagnato dall'objecttypecode che individua l'entità. Questa coppia permette di puntare ad un attributo ben preciso a prescindere dal suo nome o dal GUID.

Un esempio lampante è dato dalla tabella emailsearch, tabella importante perché raccoglie tutti gli indirizzi e-mail presenti nel sistema e li aggancia all'entità di origine. Tale tabella viene mantenuta dal CRM per facilitare i tracciamenti dei messaggi di posta elettronica da parte dei componenti relativi (integrazione server to server, email router, client outlook). Infatti quando entra un messaggio il componente deve legarlo ai record di CRM che hanno quell'indirizzo e-mail, solo che non sa in che entità sono (teniamo conto che ora si possono creare entità custom con l'indirizzo di posta elettronica) e quindi dovrebbe interrogare più entità. Per evitare questo il sistema cerca nella tabella degli indirizzi e-mail. Poi per individuare quale indirizzo e-mail è stato scelto (ad esempio account e contatti ne hanno tre) si usa il famoso Column Number.

A volte il Column Number salva la vita!!!